Paleariza 2016. Tra musica e cultura

Filippo Paino, Presidente del GAL Area Grecanica

Anche quest’anno il Festival Paleariza caratterizzerà l’estate grecanica e riempirà di musica e cultura gli affascinanti centri storici e le bellissime piazze dei comuni di Bagaladi, Bova, Bova Marina, Cardeto, Condofuri, Melito Porto Salvo, Montebello Jonico, Palizzi, Roccaforte del Greco, Roghudi, San Lorenzo, Staiti.

In queste location echeggeranno i suoni della Calabria Greca che saranno proposti da noti gruppi del panorama nazionale e internazionale e da coinvolgenti artisti locali, che si alterneranno in un percorso musicale che partirà da Reggio Calabria nell’Arena della Stretto e si concluderà, come da tradizione, in uno dei Borghi più Belli d’Italia, Bova.

Sarà un imperdibile tour musicale accompagnato da numerosissime iniziative culturali finalizzate alla valorizzazione del Parco Culturale della Calabria Greca fondato sul principio che promuovere la cultura e la creatività di una comunità determini un elevamento della qualità della vita e la crescita delle attività economiche. Sono previsti un corso di lingua greca di Calabria, proiezioni di DocuFilm della Calabria Greca e altri eventi culturali quali rappresentazioni teatrali, workshop, mostre, e visite guidate. Paleariza sarà anche l’agorà in cui verranno presentati i Volumi della Collana Editoriale del Parco Culturale della Calabria Greca.

E poi anche quest’anno gli altri capisaldi di Paleariza: gli Spazi Espositivi per la promozione delle produzioni tipiche dell’Area Grecanica e i Trekking per favorire il recupero eco-turistico delle aree interne.

Insomma un programma ricchissimo per proporre ai visitatori ed agli esperti un’offerta turistico-culturale di grande qualità e di sicuro interesse e soprattutto all’altezza dell’importante riconoscimento che il Festival Paleariza ha ricevuto dal Ministero del Turismo quale marchio "Patrimonio d’Italia" dedicato alle manifestazioni culturali che contribuiscono a valorizzare l’immagine dell’Italia e a generare nuovi flussi turistici. Il Premio speciale è stato attribuito a Paleariza quale manifestazione della tradizione italiana (unica manifestazione della tradizione italiana in Calabria) che si è maggiormente distinta per la capacità di mantenere vivo il folclore del proprio territorio, rinnovando le rappresentazioni tradizionali ed adeguandole al mutamento dei tempi.

Anche quest’anno il progetto del Festival è stato presentato alla Regione Calabria, attraverso l’Avviso Pubblico Iniziative Culturali 2016, per reperire i finanziamenti necessari alla sua realizzazione.

Come già avvenuto nelle scorse edizioni, il GAL Area Grecanica si avvarrà, per la realizzazione del Festival, del sostegno dei Comuni dell’Area, della Provincia di Reggio Calabria e del Parco Nazionale dell’Aspromonte.

Un grande ringraziamento va a tutto lo staff tecnico-artistico che anche quest’anno ha permesso, in maniera determinante, la realizzazione di un evento atteso, seguito e che negli anni è diventato un marcatore d’Area dai connotati ben definiti.

Infine un richiamo allo slogan di quest’anno:

L'ARIA SUONA I SUONI DELL’AREA
O CHORÈA KRUNNI TA KRÙMATA TU CHORÌO

Quindi, se anche l’aria suona, i suoni dell’area accompagnino e animino le nostre tre settimane di eventi.

 

Copyright © 2016 PALEARIZA - Built with HTML5 and CSS3